MiBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali

03
Orfanotrofio

La Rocca Roveresca come Orfanotrofio

Dopo l’Unità d’Italia la Rocca di Senigallia fu accomunata al destino di altre architetture militari o religiose acquisite al Demanio di Stato: diviene prima casa di pena e poi, affittato alle suore del Protettorato di San Giuseppe, ricovero e cura dell’infanzia abbandonata (orfani di guerra, figli di carcerati, ecc.).

Tale uso risulta presente da almeno un venticinquennio all’atto della consegna della Rocca dal Ministero delle Finanze a quello dell’Educazione Nazionale, il 12 aprile 1932.